Io&Me, Stile di vita
comments 2

Settembre e determinazione

settembre-determinazione

Non è il primo Settembre e neppure un lunedì. Sono in ritardo. Di già.
Ho iniziato quest’anno con grinta, entusiasmo e determinazione come non mi accadeva da anni.
Sento energie nuove e direzioni nette. Mi sembra di riuscire a canalizzare le energie e non disperderle in false mete. Sono riuscita miracolosamente a rinunciare, senza fatica e senza esitazioni, a lavori che non sono finalizzati ai traguardi che sto rincorrendo.
Eppure evidentemente non ho ancora imparato a custodire i miei obiettivi, a difendere i miei spazi e a gestire il mio tempo. Sono già in ritardo. 

Lavorerò stanotte, probabilmente anche la prossima e quella dopo. Lavorerò nel weekend, ma dalla settimana prossima questa storia deve finire. Devo impormi di non esserci come madre, amica, figlia e moglie nelle ore che faticosamente mi sono strappata a tutto il resto e che devo dedicare al mio lavoro. Me lo devo.

Ho avuto un’estate meravigliosa, la più bella da quando sono madre. Perché sono riuscita anche a riposare. Questo ha resto le vacanze da scuola un periodo di infinite ricchezze, le stesse e sempre diverse che ogni giorno, in estate o inverno, i bambini mi donano e mi hanno donato, con la differenza che finalmente ho avuto la disposizione d’animo di accoglierle, apprezzarle e farle decantare dentro. Semplicemente non ero impegnata a sopravvivere, non avevo sonno, non ero costantemente indispensabile, ma potevo talvolta permettermi di stare a guardare, anche a una certa distanza, e godermi prospettive diverse, riflettendo su quanto avveniva.

E quindi sono pronta per ricominciare e ho le energie vitali per farlo. Sembra una sciocchezza, ma sta tutto qui.

Quest’anno ho deciso di scrivere di più con obiettivi precisi. Obiettivi esatti, bersagli. 
E ho deciso di rallentare col blogging per tornare all’insegnamento e alle arti terapie espressive. Tornare al teatro attraverso la scrittura.

Sarà un anno pieno, mi auguro di non perdere questa spinta e questa energia. Me lo devo.
E ora a lavoro!

Facebooktwitterpinteresttumblr

2 Comments

  1. antonio says

    Mi dai sempre conferma di come m’immagino tu sia. In bocca al lupo! Che il tempo che ti sta d’avanti si dilati all’infinito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *