Io&Me, Scrivere
comments 4

#cercoladirezione il mio mare, la mia terra, ostacoli e alleati

cercoladirezione_settimana03

Nelle ultime due settimane di Agosto, la terza e la quarta del mio #cercoladirezione, c’è stato tanto mare. Mare da navigare. I piedi nudi, le banchine, le cime. Il non luogo dove mi sento leggera, totalmente spensierata e slegata da condizionamenti, il mare. Il passo è lieve, la direzione in sintonia col vento: sembra una direzione obbligata eppure non ho maggiore libertà di quando ho solo acqua attorno.

E ho avuto più di qualche occasione per godere dell’inaspettato che si trasforma in ricchezza solo per chi è in ascolto e in condizione di ricevere.

Durante la terza settimana c’è stato un momento — ben più di un momento a dire il vero — che posso definire perfetto ed è coinciso con una sveglia all’alba. Quella dimensione di solitudine e quiete mi si confà perfettamente, mi concilia con la mia caotica creatività: decisamente una direzione da perseguire.

E poi immancabilmente gli ostacoli, quelli che arrivano dall’esterno e quelli che ci procuriamo da soli. E sta a noi: sbrogliare i nodi o arrendersi. Arrendersi o scavare. Abbandonare o guarire.

Io ho scelto di combattere. Prendere in mano il tempo e trasformare gli ostacoli in trampolini.

cercoladirezione_settimana04

 

Ci sono i momenti bui, ma mi scopro determinata. E riesco a trasformare il buio in alleato, quell’oscurità che mi consola e mi guarisce.

Mi sono scontrata contro uno scoglio importante del mio carattere: la tendenza a boicottare tutti i miei slanci creativi. I miei piedi che si ammalano, ammaccano, cedono, proprio quando sono al centro di un’espressione creativa, di una riflessione. Si dice che la presa di coscienza è il primo passo verso la guarigione. Allora vado avanti.

Infine i miei passi hanno toccato la terra da cui provengo e ho sentito forte il legame con le mie origini e netto il desiderio di tornare perché ho ancora qualcosa da esprimere.

Da poche ore #cercoladirezione ha una casa, un luogo dove raccogliere tutti i contributi di chi sta viaggiando con me. È la pagina Facebook Cercoladirezione, venite a sbirciare!

Facebooktwitterpinteresttumblr

4 Comments

  1. elinor says

    Claudia, solo per caso sono arrivata qui a scoprire il tuo nuovo blog. Sarà un piacere leggere e scoprirlo piano piano… andando a ritroso.
    Intanto ti auguro buon cammino, qualunque sia la direzione.
    elinor

  2. claudia says

    Ti avevo commentato in uno dei primi post (sul bento) in aprile e poi non riuscivo più a rintracciare il blog (certo che un minimo di immaginazione creativa mi avrebbe aiutato, vero?), e finalmente hai riscritto su trashic e così sono potuta tornare in queste pagine, in queste immagini, in queste parole, che sono davvero una carezza, un soffio, non so perchè ma -mi sono appena letta tutti i post- mi viene in mente il vento.
    Ed è un’immagine molto bella, piacevole, un’amica che ti accompagna. Il vento.
    Che qui da noi nella piatta pianura è difficilissimo avere….nebbia, grigio, afa, zanzare, ma il vento c’è pochissime volte e le volte che si affaccia su questi spazi cambia completamente l’orizzonte, si vedono le altre facce delle foglie, argentate, le nuvole che si rincorrono, i fiori ondeggiano, il sole è vero sole…è un’altra dimensione.
    Non sono su facebook e nemmeno su instagram, ma sono felice di aver ritrovato questo luogo sereno e rilassante, spero che continuerai a pubblicare qualcosa anche qui.
    E ho visto che la tua estate e il tuo percorso stanno proseguendo, sono esperienze toccanti, di crescita, di ritorno, di stabilità e di incertezza, ti auguro di trovare la direzione ma di restare comunque sempre alla ricerca! Un abbraccione!

    • Ciao Claudia, felice di ritrovarti <3
      Il vento è invece parte fondante del mio vissuto e del mio immaginario, vengo da un posto dove lu viento non si placa quasi mai 🙂
      Mi hai regalato delle parole bellissime, grazie.
      E mi ha dai la spinta a cercare un po' di costanza anche su queste pagine.
      Ti abbraccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *